Un ‘libro da banco’: il Dante Egerton 943