E dopo, la città che cura