Architettura e Tecnologia per l’abitare raccoglie gli esiti di un grande lavoro collettivo di ricerca e sperimentazione progettua- le che ha coinvolto giovani architetti studiosi e ricercatori nella sfida della riqualificazione del patrimonio ERP. Declinare l’ampio tema della rigenerazione ‘ribaltando’ l’usuale approccio urbano e proponendo pratiche di rigenerazione che partano dal progetto di recupero tecnologico, tipologico ed energetico ambientale dei manufatti architettonici e, segnata- mente, degli edifici residenziali pubblici, ha rappresentato l’obiettivo generale di progetto, in particolare declinato sui comparti R5 e M4 del quartiere di Tor Bella Monaca nella periferia sud est di Roma. Si tratta di un contesto particolar- mente significativo perché racchiude tutte le criticità e le poten- zialità, in termini identitari, sociali e tecnologici che questi interventi hanno manifestato fino ad oggi. È un’edilizia che propone esiti architettonici complessivamente innovativi nei primi anni ‘80 in cui era stata costruita, ma che oggi, soprattutto dal punto di vista tecnologico, presenta una vistosa obsole- scenza e offre prestazioni scadenti. Anche l'organizzazione degli spazi pubblici e di connettivo, seppur studiata, in ragione del mancato completamento, della scarsità di manutenzione e dell’assenza di un controllo del territorio non è riuscita a raggiungere obiettivi di aggregazione e inclusione sociale. Il testo raccoglie nella prima parte alcuni contributi critici che inquadrano il problema sia nel più ampio contesto scientifico e operativo delle contemporanee esperienze europee, sia rispet- to ai caratteri economici, sociali, produttivi e alle politiche che ne hanno determinato la realizzazione nello specifico momento storico, delineando possibili linee di intervento e approcci. La seconda parte del volume è invece dedicata alle proposte progettuali che raccolgono gli esiti di un Workshop di Progetta- zione che ha visto partecipare gruppi di studiosi e ricercatori, attraverso un dialogo con esperti del settore e il coinvolgimento delle istituzioni e dell’associazionismo locale. Il tema dell’abitare viene affrontato in parallelo con l’ambizione di definire nuove forme di abitare e strategie per la risoluzione dell’emergenza abitativa e il recupero delle periferie e dei quartieri degradati secondo principi di inclusione sociale e garanzia di accessibilità e servizi.

Montuori, L. (2021). Obiettivi di rigenerazione sinergici e condivisi. In Eugenio Arbizzani Adolfo Baratta Eliana Cangelli Laura Daglio Federica Ottone Donatella Radogna (a cura di), Architettura e Tecnologia per l’abitare, Upcycling degli edifici ERP di Tor Bella Monaca a Roma.

Obiettivi di rigenerazione sinergici e condivisi

Montuori Luca
2021

Abstract

Architettura e Tecnologia per l’abitare raccoglie gli esiti di un grande lavoro collettivo di ricerca e sperimentazione progettua- le che ha coinvolto giovani architetti studiosi e ricercatori nella sfida della riqualificazione del patrimonio ERP. Declinare l’ampio tema della rigenerazione ‘ribaltando’ l’usuale approccio urbano e proponendo pratiche di rigenerazione che partano dal progetto di recupero tecnologico, tipologico ed energetico ambientale dei manufatti architettonici e, segnata- mente, degli edifici residenziali pubblici, ha rappresentato l’obiettivo generale di progetto, in particolare declinato sui comparti R5 e M4 del quartiere di Tor Bella Monaca nella periferia sud est di Roma. Si tratta di un contesto particolar- mente significativo perché racchiude tutte le criticità e le poten- zialità, in termini identitari, sociali e tecnologici che questi interventi hanno manifestato fino ad oggi. È un’edilizia che propone esiti architettonici complessivamente innovativi nei primi anni ‘80 in cui era stata costruita, ma che oggi, soprattutto dal punto di vista tecnologico, presenta una vistosa obsole- scenza e offre prestazioni scadenti. Anche l'organizzazione degli spazi pubblici e di connettivo, seppur studiata, in ragione del mancato completamento, della scarsità di manutenzione e dell’assenza di un controllo del territorio non è riuscita a raggiungere obiettivi di aggregazione e inclusione sociale. Il testo raccoglie nella prima parte alcuni contributi critici che inquadrano il problema sia nel più ampio contesto scientifico e operativo delle contemporanee esperienze europee, sia rispet- to ai caratteri economici, sociali, produttivi e alle politiche che ne hanno determinato la realizzazione nello specifico momento storico, delineando possibili linee di intervento e approcci. La seconda parte del volume è invece dedicata alle proposte progettuali che raccolgono gli esiti di un Workshop di Progetta- zione che ha visto partecipare gruppi di studiosi e ricercatori, attraverso un dialogo con esperti del settore e il coinvolgimento delle istituzioni e dell’associazionismo locale. Il tema dell’abitare viene affrontato in parallelo con l’ambizione di definire nuove forme di abitare e strategie per la risoluzione dell’emergenza abitativa e il recupero delle periferie e dei quartieri degradati secondo principi di inclusione sociale e garanzia di accessibilità e servizi.
978-88-916-46392
Montuori, L. (2021). Obiettivi di rigenerazione sinergici e condivisi. In Eugenio Arbizzani Adolfo Baratta Eliana Cangelli Laura Daglio Federica Ottone Donatella Radogna (a cura di), Architettura e Tecnologia per l’abitare, Upcycling degli edifici ERP di Tor Bella Monaca a Roma.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
prima parte architettura-e-tecnologia-per-labitare-upcycling-degli-edifici-erp-di-tor-bella-monaca-a-roma.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.79 MB
Formato Adobe PDF
1.79 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/393619
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact