Nel saggio viene approfondita la filosofia dell'abitudine di V. Egger, che in sintonia con quanto già sostenuto da Albert Lemoine, si fonda sull’idea che sia sufficiente un solo atto a produrre un’abitudine, e che pertanto quest’ultima sia dotata di un potere che viene presupposto dalla ripetizione. L’abitudine nasce dunque in una sorta di contrazione del passato che anticipa il futuro. Nel saggio viene discussa inoltre la sottolineatura del carattere misto, conscio e inconscio, delle abitudini che costituisce l’apporto forse più interessante della teoria di Egger, che si situa nel solco di una linea francese inaugurata da Maine de Biran.

Piazza, M. (2021). «L’abitudine è la morte progressiva dell’anima apparente»: Victor Egger tra Maine de Biran e Albert Lemoine. In Sofia Sandreschi (a cura di), La nascita delle abitudini (pp. 73-95). Milano-Udine : Mimesis.

«L’abitudine è la morte progressiva dell’anima apparente»: Victor Egger tra Maine de Biran e Albert Lemoine

Piazza Marco
2021

Abstract

Nel saggio viene approfondita la filosofia dell'abitudine di V. Egger, che in sintonia con quanto già sostenuto da Albert Lemoine, si fonda sull’idea che sia sufficiente un solo atto a produrre un’abitudine, e che pertanto quest’ultima sia dotata di un potere che viene presupposto dalla ripetizione. L’abitudine nasce dunque in una sorta di contrazione del passato che anticipa il futuro. Nel saggio viene discussa inoltre la sottolineatura del carattere misto, conscio e inconscio, delle abitudini che costituisce l’apporto forse più interessante della teoria di Egger, che si situa nel solco di una linea francese inaugurata da Maine de Biran.
9788857580661
Piazza, M. (2021). «L’abitudine è la morte progressiva dell’anima apparente»: Victor Egger tra Maine de Biran e Albert Lemoine. In Sofia Sandreschi (a cura di), La nascita delle abitudini (pp. 73-95). Milano-Udine : Mimesis.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/393741
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact