“Elementi negativi a contenuto negativo”? Contributo ad una analisi strutturale del “fatto di reato”