«La forza assoluta di un gesto». Sulla scrittura giornalistica di Dacia Maraini