Nel presente volume l’autore focalizza l’attenzione sulle caratteristiche distintive della Pedagogia Speciale in quanto modo di essere della Scienza dell’Educazione. Peculiarità definitesi nel corso del tempo mediante una costante interlocuzione della Pedagogia Speciale con la Pedagogia tout court, così come con la medicina, la psicologia, l’antropologia, la filosofia, ecc. Questa propensione al dialogo interdisciplinare emerge chiaramente dal rapporto dialettico che la Pedagogia Speciale ha intrapreso con diverse prospettive e differenti modelli interpretativi della disabilità e dei processi inclusivi (Bio-medico, Bio-Pico-Sociale, Capability Approach, Universal Design for Learning, Disability Studies, Analisi Istituzionale). La Pedagogia Speciale, dunque, rappresenta per la Scienza dell’Educazione una forza istituente capace di anticipare molte questioni educative di grande rilievo. Ed è proprio a partire da questi assunti che l’autore cerca anche di delineare la relazione tra Pedagogia Speciale e Pedagogia Inclusiva, assumendola come una dialettica istituente in grado di introdurre elementi di analisi innovativi sul piano epistemologico. Un’operazione necessaria per evitare da un lato posizionamenti predefiniti e arroccamenti identitari e, dall’altro, operazioni di mero maquillage che poco apportano all’evoluzione del pensiero scientifico.

Bocci, F. (2021). Pedagogia Speciale come Pedagogia Inclusiva. Itinerari istituenti di un modo di essere della scienza dell’educazione. Milano : Guerini Scientifica.

Pedagogia Speciale come Pedagogia Inclusiva. Itinerari istituenti di un modo di essere della scienza dell’educazione

BOCCI Fabio
2021-01-01

Abstract

Nel presente volume l’autore focalizza l’attenzione sulle caratteristiche distintive della Pedagogia Speciale in quanto modo di essere della Scienza dell’Educazione. Peculiarità definitesi nel corso del tempo mediante una costante interlocuzione della Pedagogia Speciale con la Pedagogia tout court, così come con la medicina, la psicologia, l’antropologia, la filosofia, ecc. Questa propensione al dialogo interdisciplinare emerge chiaramente dal rapporto dialettico che la Pedagogia Speciale ha intrapreso con diverse prospettive e differenti modelli interpretativi della disabilità e dei processi inclusivi (Bio-medico, Bio-Pico-Sociale, Capability Approach, Universal Design for Learning, Disability Studies, Analisi Istituzionale). La Pedagogia Speciale, dunque, rappresenta per la Scienza dell’Educazione una forza istituente capace di anticipare molte questioni educative di grande rilievo. Ed è proprio a partire da questi assunti che l’autore cerca anche di delineare la relazione tra Pedagogia Speciale e Pedagogia Inclusiva, assumendola come una dialettica istituente in grado di introdurre elementi di analisi innovativi sul piano epistemologico. Un’operazione necessaria per evitare da un lato posizionamenti predefiniti e arroccamenti identitari e, dall’altro, operazioni di mero maquillage che poco apportano all’evoluzione del pensiero scientifico.
978-88-8107-456-3
Bocci, F. (2021). Pedagogia Speciale come Pedagogia Inclusiva. Itinerari istituenti di un modo di essere della scienza dell’educazione. Milano : Guerini Scientifica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/395180
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact