Quando le relazioni mancano: la scuola promotrice di prosocialità durante la pandemia di COVID-19