Un'adesione fisica e immaginativa. Alberto Boatto e l'arte americana