Introduzione La disoccupazione è una condizione che, ad oggi, affligge milioni di persone in tutto il mondo (ILO, 2015), ed è in aumento anche nel nostro paese (ISTAT, 2015). È noto che il prolungarsi di questa condizione sia associato ad un peggioramento della salute fisica e mentale (McKee-Ryan et. al, 2005; Wanberg, 2012), e ad un più alto tasso di mortalità (Sullivan e von Wachhter, 2009). Tuttavia, i lavori che hanno cercato di precisare i meccanismi psicologici che legano l'assenza di un impiego allo stato di salute psicofisico dell’organismo, risultano alquanto rari (Gore, 1978; Mallinckrodt e Fretz, 1988; Studnicka et al., 1991). Obiettivi e metodi Questo studio mira ad indagare il ruolo della Positività (Caprara et al., 2009) e la sua capacità di sostenere la Salute Mentale e la Salute Fisica, diminuendo gli effetti dello Stress Economico Percepito e promuovendo i Comportamenti Rilevanti per la Salute (CRS). Sono stati intervistati 101 disoccupati (51,5% femmine), tra i 35 e i 45 anni con un disegno cross-sectional. I partecipanti sono stati reperiti al Centro Impiego di Roma Cinecittà e i dati sono stati analizzati tramite un Modello di Equazioni Strutturali. Risultati Il modello è stato parzialmente confermato dai dati. La Positività è risultata positivamente associata alla Salute Mentale attraverso la diminuzione dello Stress Economico Percepito da un lato e l'aumento dei CRS dall'altro. Tramite il rafforzamento di questi ultimi, la Positività si è vista inoltre intervenire anche sulla Salute Fisica. Conclusioni I risultati del presente studio possano costituire un utile contributo alla letteratura scientifica che indaga i risvolti psicofisici della disoccupazione e i meccanismi che sottendono alla trasformazione delle risorse psicologiche personali in benessere. Inoltre, possono offrire delle indicazioni importanti per i professionisti della salute, nella scelta delle caratteristiche individuali da promuovere nel sostenere lo stato psicofisico.

Theodorou, A., Violani, C., Alessandri, G. (2016). Guardare al lato positivo senza un lavoro: il ruolo della positività nel predire il benessere psicofisico in un campione di disoccupati. Presentazione al Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia per le Organizzazioni (Associazione Italiana di Psicologia), Pavia, Italia.

Guardare al lato positivo senza un lavoro: il ruolo della positività nel predire il benessere psicofisico in un campione di disoccupati. Presentazione al Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia per le Organizzazioni (Associazione Italiana di Psicologia), Pavia, Italia

Theodorou A;
2016-01-01

Abstract

Introduzione La disoccupazione è una condizione che, ad oggi, affligge milioni di persone in tutto il mondo (ILO, 2015), ed è in aumento anche nel nostro paese (ISTAT, 2015). È noto che il prolungarsi di questa condizione sia associato ad un peggioramento della salute fisica e mentale (McKee-Ryan et. al, 2005; Wanberg, 2012), e ad un più alto tasso di mortalità (Sullivan e von Wachhter, 2009). Tuttavia, i lavori che hanno cercato di precisare i meccanismi psicologici che legano l'assenza di un impiego allo stato di salute psicofisico dell’organismo, risultano alquanto rari (Gore, 1978; Mallinckrodt e Fretz, 1988; Studnicka et al., 1991). Obiettivi e metodi Questo studio mira ad indagare il ruolo della Positività (Caprara et al., 2009) e la sua capacità di sostenere la Salute Mentale e la Salute Fisica, diminuendo gli effetti dello Stress Economico Percepito e promuovendo i Comportamenti Rilevanti per la Salute (CRS). Sono stati intervistati 101 disoccupati (51,5% femmine), tra i 35 e i 45 anni con un disegno cross-sectional. I partecipanti sono stati reperiti al Centro Impiego di Roma Cinecittà e i dati sono stati analizzati tramite un Modello di Equazioni Strutturali. Risultati Il modello è stato parzialmente confermato dai dati. La Positività è risultata positivamente associata alla Salute Mentale attraverso la diminuzione dello Stress Economico Percepito da un lato e l'aumento dei CRS dall'altro. Tramite il rafforzamento di questi ultimi, la Positività si è vista inoltre intervenire anche sulla Salute Fisica. Conclusioni I risultati del presente studio possano costituire un utile contributo alla letteratura scientifica che indaga i risvolti psicofisici della disoccupazione e i meccanismi che sottendono alla trasformazione delle risorse psicologiche personali in benessere. Inoltre, possono offrire delle indicazioni importanti per i professionisti della salute, nella scelta delle caratteristiche individuali da promuovere nel sostenere lo stato psicofisico.
Theodorou, A., Violani, C., Alessandri, G. (2016). Guardare al lato positivo senza un lavoro: il ruolo della positività nel predire il benessere psicofisico in un campione di disoccupati. Presentazione al Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia per le Organizzazioni (Associazione Italiana di Psicologia), Pavia, Italia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/399698
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact