Nel 2008 la crisi del debito sovrano ha messo drammaticamente in luce le anomalie dell’Unione europea in quanto comunità di Stati fondata che mortifica la democrazia per affermare il primato del capitalismo. Non si è però colta l’occasione per rimediare. L’Unione ha anzi accentuato la sua ispirazione di fondo attraverso un vero e proprio mercato delle riforme: ha condizionato ogni forma di assistenza finanziaria agli Stati alla riduzione del welfare, all’incremento dei programmi di privatizzazioni e liberalizzazioni e alla svalutazione e precarizzazione del lavoro. I più reputano che la crisi economica provocata dalla pandemia abbia finalmente indotto l’Unione europea a cambiare rotta, se non altro perché ha deciso di destinare agli Stati ingenti aiuti finanziati dall’emissione di debito comune. È davvero così? Ne è nato un appassionato dialogo tra economisti, giuristi e politologi noti per l’impegno nella critica delle istituzioni europee. Nei loro contributi analizzano con un linguaggio accessibile e diretto i principali nodi attorno ai quali si sviluppa l’attuale dibattito sul futuro dell’Europa. Fornendo così strumenti indispensabili a prendervi parte con la consapevol

Stirati, A. (2021). Scenari Post.pandemia. In E.e.A.S. Mostacci (a cura di), Dialoghi sull'Europa - INCIAMPI - Collana di Studi Politici: (pp. 241-249). Marcovaldo di Simone Luciani, Rogas edizioni.

Scenari Post.pandemia

antonella stirati
2021

Abstract

Nel 2008 la crisi del debito sovrano ha messo drammaticamente in luce le anomalie dell’Unione europea in quanto comunità di Stati fondata che mortifica la democrazia per affermare il primato del capitalismo. Non si è però colta l’occasione per rimediare. L’Unione ha anzi accentuato la sua ispirazione di fondo attraverso un vero e proprio mercato delle riforme: ha condizionato ogni forma di assistenza finanziaria agli Stati alla riduzione del welfare, all’incremento dei programmi di privatizzazioni e liberalizzazioni e alla svalutazione e precarizzazione del lavoro. I più reputano che la crisi economica provocata dalla pandemia abbia finalmente indotto l’Unione europea a cambiare rotta, se non altro perché ha deciso di destinare agli Stati ingenti aiuti finanziati dall’emissione di debito comune. È davvero così? Ne è nato un appassionato dialogo tra economisti, giuristi e politologi noti per l’impegno nella critica delle istituzioni europee. Nei loro contributi analizzano con un linguaggio accessibile e diretto i principali nodi attorno ai quali si sviluppa l’attuale dibattito sul futuro dell’Europa. Fornendo così strumenti indispensabili a prendervi parte con la consapevol
9788899700607
Stirati, A. (2021). Scenari Post.pandemia. In E.e.A.S. Mostacci (a cura di), Dialoghi sull'Europa - INCIAMPI - Collana di Studi Politici: (pp. 241-249). Marcovaldo di Simone Luciani, Rogas edizioni.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/402763
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact