Canale Mussolini: un caso di “contro-storia”