Il saggio analizza attraverso la lente teorica dei 'cultural studies' e 'dei performance studies' diversi testi culturali (letterari e non) con l'intento di esplorare il modo in cui le nuove retoriche dell'esperienza e dell'emozione si stanno sempre più espandendo dal mondo culturale a quello economico e tecnologico. Persino il potenziale trasformativo ed emancipativo della performance viene cooptato dalle nuove 'industrie' della cultura e, così contenuto, ridotto a norma sociale performativa. Questo è ciò di cui ci rendono conto testi come 'The Circle' (20013) di Dave Eggers e la serie televisiva 'Black Mirror' (2011-2017), all'interno dei quali si analizzano l'ossessione per il calcolo, le prestazioni e l'efficientismo che interessano in particolare la nuova società digitale.

Esposito, L. (2017). "Regimi performativi nella società digitale. La visione distopica di 'Black Mirror' e l’utopia satirica di Dave Eggers". In C. Maria Laudando (a cura di), Del performativo. Reti, corpi, narrazioni. (pp. 27-44). ITA : Morlacchi.

"Regimi performativi nella società digitale. La visione distopica di 'Black Mirror' e l’utopia satirica di Dave Eggers"

ESPOSITO, Lucia
2017

Abstract

Il saggio analizza attraverso la lente teorica dei 'cultural studies' e 'dei performance studies' diversi testi culturali (letterari e non) con l'intento di esplorare il modo in cui le nuove retoriche dell'esperienza e dell'emozione si stanno sempre più espandendo dal mondo culturale a quello economico e tecnologico. Persino il potenziale trasformativo ed emancipativo della performance viene cooptato dalle nuove 'industrie' della cultura e, così contenuto, ridotto a norma sociale performativa. Questo è ciò di cui ci rendono conto testi come 'The Circle' (20013) di Dave Eggers e la serie televisiva 'Black Mirror' (2011-2017), all'interno dei quali si analizzano l'ossessione per il calcolo, le prestazioni e l'efficientismo che interessano in particolare la nuova società digitale.
978-88-6074-939-0
Esposito, L. (2017). "Regimi performativi nella società digitale. La visione distopica di 'Black Mirror' e l’utopia satirica di Dave Eggers". In C. Maria Laudando (a cura di), Del performativo. Reti, corpi, narrazioni. (pp. 27-44). ITA : Morlacchi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/412754
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact