Il dibattito che si è acceso in Italia negli ultimi anni sulla così detta “teoria” o “ideologia del genere”, ha un tratto peculiare e non affatto casuale: concentrarsi sulla scuola e sui bambini visti come persone indifese sottratte alle proprie famiglie nelle scelte educative. Focalizzarsi sui bambini e gli adolescenti definisce il quadro della discussione nei termini di emotività, di paure e di desiderio percepito come universale e incontestabile di proteggere soggetti più o meno indifesi verso cui si nutrono sentimenti di amore incondizionato. Si tratta di un quadro che mobilita emozionalità, laddove le questioni poste dalle iniziative e dalle lotte che storicamente si sono agglomerate attorno alla nozione di genere si sono espresse contro l’oppressione sessista rivolgendosi all’intera società. Questo articolo analizza da una prospettiva antropologica alcune delle argomentazioni impiegate per attaccare la nozione di genere, concentrandosi in particolare sul ruolo che l’idea di natura umana ha nella costruzione di tali argomentazioni.

RIBEIRO COROSSACZ, V. (2018). Usi ed abusi del Genere e l’idea di Natura. In Roberta Pompili e Giso Amendola (a cura di), La linea del genere. Politiche dell'identità e produzione di soggettività (pp. 41-56). ITA : ombrecorte.

Usi ed abusi del Genere e l’idea di Natura

Valeria Ribeiro Corossacz
2018

Abstract

Il dibattito che si è acceso in Italia negli ultimi anni sulla così detta “teoria” o “ideologia del genere”, ha un tratto peculiare e non affatto casuale: concentrarsi sulla scuola e sui bambini visti come persone indifese sottratte alle proprie famiglie nelle scelte educative. Focalizzarsi sui bambini e gli adolescenti definisce il quadro della discussione nei termini di emotività, di paure e di desiderio percepito come universale e incontestabile di proteggere soggetti più o meno indifesi verso cui si nutrono sentimenti di amore incondizionato. Si tratta di un quadro che mobilita emozionalità, laddove le questioni poste dalle iniziative e dalle lotte che storicamente si sono agglomerate attorno alla nozione di genere si sono espresse contro l’oppressione sessista rivolgendosi all’intera società. Questo articolo analizza da una prospettiva antropologica alcune delle argomentazioni impiegate per attaccare la nozione di genere, concentrandosi in particolare sul ruolo che l’idea di natura umana ha nella costruzione di tali argomentazioni.
9788869480973
RIBEIRO COROSSACZ, V. (2018). Usi ed abusi del Genere e l’idea di Natura. In Roberta Pompili e Giso Amendola (a cura di), La linea del genere. Politiche dell'identità e produzione di soggettività (pp. 41-56). ITA : ombrecorte.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/417918
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact