In November 1972 in Rome, the Incontri Internazionali d'Arte organized a series of daily appointments inviting artists to present their works: one exhibition a day, every day, in the spaces of Palazzo Taverna. The day assigned to Cloti Ricciardi is a Wednesday, it is the day her feminist collective meets, and the artist moves her collective there: the artistic space becomes a political space, indeed a space in which political thought is done. But the collective is separatist, and so the title of what by the act of titling becomes a de facto performance is "Vietato l'ingresso agli uomini", "No Men Allowed." Men remain outside but can observe what is happening because the door is left open. In short, the collective transformed into performance is given to be seen as an image, intangible and in motion, becomes an image for those outside.

Nel novembre 1972 a Roma gli Incontri Internazionali d'Arte organizzano una serie di appuntamenti quotidiani invitando un certo numero di artisti (e tre artiste) a presentare loro opere: una mostra al giorno, tutti i giorni, negli spazi di Palazzo Taverna. Il giorno assegnato a Cloti Ricciardi è un mercoledì, è il giorno in cui si riunisce il suo collettivo femminista, e l'artista trasferisce il suo collettivo lì: lo spazio artistico diventa uno spazio politico, anzi uno spazio in cui si fa il pensiero politico. Ma il collettivo è separatista, e dunque il titolo di quella che con l'atto della titolazione diventa di fatto una performance è: "Vietato l'ingresso agli uomini". Gli uomini rimangono fuori ma possono osservare quanto accade, perché la porta viene lasciata aperta. Insomma il collettivo trasformato in performance si dà a vedere come immagine, intangibile e in movimento, diventa immagine per chi è fuori.

Iamurri, L. (2022). Cloti Ricciardi, Vietato l'ingresso agli uomini. In F.Z. Angela Mengoni (a cura di), Pensiero in immagine. Forme, metodi, oggetti teorici per un Italian Visual Thought (pp. 118-135). Milano : Mimesis.

Cloti Ricciardi, Vietato l'ingresso agli uomini

Iamurri L
2022-01-01

Abstract

Nel novembre 1972 a Roma gli Incontri Internazionali d'Arte organizzano una serie di appuntamenti quotidiani invitando un certo numero di artisti (e tre artiste) a presentare loro opere: una mostra al giorno, tutti i giorni, negli spazi di Palazzo Taverna. Il giorno assegnato a Cloti Ricciardi è un mercoledì, è il giorno in cui si riunisce il suo collettivo femminista, e l'artista trasferisce il suo collettivo lì: lo spazio artistico diventa uno spazio politico, anzi uno spazio in cui si fa il pensiero politico. Ma il collettivo è separatista, e dunque il titolo di quella che con l'atto della titolazione diventa di fatto una performance è: "Vietato l'ingresso agli uomini". Gli uomini rimangono fuori ma possono osservare quanto accade, perché la porta viene lasciata aperta. Insomma il collettivo trasformato in performance si dà a vedere come immagine, intangibile e in movimento, diventa immagine per chi è fuori.
9788857594682
In November 1972 in Rome, the Incontri Internazionali d'Arte organized a series of daily appointments inviting artists to present their works: one exhibition a day, every day, in the spaces of Palazzo Taverna. The day assigned to Cloti Ricciardi is a Wednesday, it is the day her feminist collective meets, and the artist moves her collective there: the artistic space becomes a political space, indeed a space in which political thought is done. But the collective is separatist, and so the title of what by the act of titling becomes a de facto performance is "Vietato l'ingresso agli uomini", "No Men Allowed." Men remain outside but can observe what is happening because the door is left open. In short, the collective transformed into performance is given to be seen as an image, intangible and in motion, becomes an image for those outside.
Iamurri, L. (2022). Cloti Ricciardi, Vietato l'ingresso agli uomini. In F.Z. Angela Mengoni (a cura di), Pensiero in immagine. Forme, metodi, oggetti teorici per un Italian Visual Thought (pp. 118-135). Milano : Mimesis.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/425808
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact