Una questione particolarmente dibattuta nell’ambito della didattica dell’arabo come L2 riguarda la metodologia impiegata nell’insegnamento della sua grammatica, dacché fortemente improntata alle teorie elaborate dai grammatici arabi medievali. Si tratta di teorie caratterizzate da un alto grado di sofisticatezza e astrazione, che poco tengono in considerazione l’aspetto più propriamente educativo e, con esso, le esigenze del discente. È in quest’ottica che può essere meglio compresa la portata della rivoluzione linguistica messa in atto dal grammatico andaluso Ibn Maḍā’ al-Qurṭubī (1119-1196 d.C.), che nell’opera “La contestazione dei grammatici” (al-Radd ʻalà al-nuḥāt) contesta il pensiero linguistico classico, criticando i metodi e i principi elaborati dalle grandi scuole del Mašriq. Il presente volume intende offrire la traduzione italiana dell’opera in questione, corredata da un apparato di note che contempla la spiegazione dei fatti linguistici presentati e confutati dall’autore e che, in tal senso, rappresenta uno strumento di supporto alla lettura e alla comprensione del testo.

Campanelli, M. (2022). Ibn Maḍāʼ al-Qurṭubī, la contestazione dei grammatici: una disputa antica e moderna. Pisa : Pacini editore.

Ibn Maḍāʼ al-Qurṭubī, la contestazione dei grammatici: una disputa antica e moderna

campanelli marta
2022-01-01

Abstract

Una questione particolarmente dibattuta nell’ambito della didattica dell’arabo come L2 riguarda la metodologia impiegata nell’insegnamento della sua grammatica, dacché fortemente improntata alle teorie elaborate dai grammatici arabi medievali. Si tratta di teorie caratterizzate da un alto grado di sofisticatezza e astrazione, che poco tengono in considerazione l’aspetto più propriamente educativo e, con esso, le esigenze del discente. È in quest’ottica che può essere meglio compresa la portata della rivoluzione linguistica messa in atto dal grammatico andaluso Ibn Maḍā’ al-Qurṭubī (1119-1196 d.C.), che nell’opera “La contestazione dei grammatici” (al-Radd ʻalà al-nuḥāt) contesta il pensiero linguistico classico, criticando i metodi e i principi elaborati dalle grandi scuole del Mašriq. Il presente volume intende offrire la traduzione italiana dell’opera in questione, corredata da un apparato di note che contempla la spiegazione dei fatti linguistici presentati e confutati dall’autore e che, in tal senso, rappresenta uno strumento di supporto alla lettura e alla comprensione del testo.
979-12-5486-021-2
Campanelli, M. (2022). Ibn Maḍāʼ al-Qurṭubī, la contestazione dei grammatici: una disputa antica e moderna. Pisa : Pacini editore.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/426435
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact