Il saggio ricompone lo scenario della cultura costruttiva premoderna attenta alla prevenzione delle architetture dal danno sismico. Una particolare attenzione viene posta dall'Autore al repertorio della normativa antisismica storica e, a partire da questa, alla serie di prescrizioni tecniche che hanno delineato, nel volgere del tempo, la tradizionale "buona regola dell'arte muraria". Il tema è trattato con un utile approfondimento sulle fonti storiografiche indirette (bibliografiche e documentarie archivistiche) e dirette, costituite queste ultime da rilievi originali, di organismi architettonici tradizionali, completi delle descrizioni di dettaglio tecnico delle componenti strutturali di valenza antisismica (addizioni borrominiane alla Chiesa abbaziale di San Martino al Cimino). Sono documentati nel modo descritto gli antichi meccanismi giuridici attivati al seguito delle catastrofi storiche, dal XVI secolo al XX, con cenni alle precedenti disposizioni vigenti nell'antichità romana.L'intenzione dell'Autore è contribuire alla raccolta e diffusione di fonti storiografiche utili a suggerire agli operatori del restauro le chiavi di lettura per l'analisi materiale dei manufatti su cui sono chiamati a intervenire.

PUGLIANO A (1995). Il contributo formativo del terremoto nella cultura edilizia della città storica. La normativa antisismica premoderna. RASSEGNA DI ARCHITETTURA E URBANISTICA, 80/81, 105-133.

Il contributo formativo del terremoto nella cultura edilizia della città storica. La normativa antisismica premoderna.

PUGLIANO, Antonio
1995

Abstract

Il saggio ricompone lo scenario della cultura costruttiva premoderna attenta alla prevenzione delle architetture dal danno sismico. Una particolare attenzione viene posta dall'Autore al repertorio della normativa antisismica storica e, a partire da questa, alla serie di prescrizioni tecniche che hanno delineato, nel volgere del tempo, la tradizionale "buona regola dell'arte muraria". Il tema è trattato con un utile approfondimento sulle fonti storiografiche indirette (bibliografiche e documentarie archivistiche) e dirette, costituite queste ultime da rilievi originali, di organismi architettonici tradizionali, completi delle descrizioni di dettaglio tecnico delle componenti strutturali di valenza antisismica (addizioni borrominiane alla Chiesa abbaziale di San Martino al Cimino). Sono documentati nel modo descritto gli antichi meccanismi giuridici attivati al seguito delle catastrofi storiche, dal XVI secolo al XX, con cenni alle precedenti disposizioni vigenti nell'antichità romana.L'intenzione dell'Autore è contribuire alla raccolta e diffusione di fonti storiografiche utili a suggerire agli operatori del restauro le chiavi di lettura per l'analisi materiale dei manufatti su cui sono chiamati a intervenire.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/115186
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact