Un tabernacolo veneto già ad Arrone