Di alcuni gesti fondamentali nel cinema contemporaneo