Le premesse teoriche della lettera e i vetero-liberisti