Fate spazio alle piccole pesti. Il vizio dell'editore