Il contratto europeo nel tempo della crisi