Il lavoro esamina la politica dello spettro radio dell’Unione europea. uno degli aspetti più rilevanti della realizzazione progressiva del mercato interno delle comunicazioni elettroniche, secondo la Direttiva 2009/140/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009 . L’articolo è preceduto da un inquadramento sulla natura delle frequenze secondo la teoria nella variante dei “beni comuni” (commons). I temi trattati riguradano la base giuridica e il quadro normativo-istituzionale, in particolare le competenze UE e l’evoluzione dei mercati sottoposti a regolazione settoriale. Si discute della natura degli atti in materia e della procedura di comitologia adottata. La pianificazione strategica è collegata agli atti di armonizzazione UE, con riferimento al regime speciale delle frequenze per la radiodiffusione. Viene affrontata l’applicazione dei principi di neutralità tecnologica e dei servizi., nonché gli ambiti rispettivi dei sistemi di autorizzazione generale e di concessione dei diritti d’uso. Si affronta la questione della trasferibilità dei diritti individuali e “cambiamento d’uso” delle frequenze per altri servizi.

Caggiano, G. (2010). La riforma del regime delle radiofrequenze nel quadro delle comunicazioni elettroniche. STUDI SULL'INTEGRAZIONE EUROPEA, 79-103.

La riforma del regime delle radiofrequenze nel quadro delle comunicazioni elettroniche

CAGGIANO, Giandonato
2010-01-01

Abstract

Il lavoro esamina la politica dello spettro radio dell’Unione europea. uno degli aspetti più rilevanti della realizzazione progressiva del mercato interno delle comunicazioni elettroniche, secondo la Direttiva 2009/140/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009 . L’articolo è preceduto da un inquadramento sulla natura delle frequenze secondo la teoria nella variante dei “beni comuni” (commons). I temi trattati riguradano la base giuridica e il quadro normativo-istituzionale, in particolare le competenze UE e l’evoluzione dei mercati sottoposti a regolazione settoriale. Si discute della natura degli atti in materia e della procedura di comitologia adottata. La pianificazione strategica è collegata agli atti di armonizzazione UE, con riferimento al regime speciale delle frequenze per la radiodiffusione. Viene affrontata l’applicazione dei principi di neutralità tecnologica e dei servizi., nonché gli ambiti rispettivi dei sistemi di autorizzazione generale e di concessione dei diritti d’uso. Si affronta la questione della trasferibilità dei diritti individuali e “cambiamento d’uso” delle frequenze per altri servizi.
Caggiano, G. (2010). La riforma del regime delle radiofrequenze nel quadro delle comunicazioni elettroniche. STUDI SULL'INTEGRAZIONE EUROPEA, 79-103.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/134250
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact