Territorio e "nuova programmazione": l'esperienza dei nuovi studi di fattibilità