La questione insegnante di sostegno, tra evoluzioni, boicottaggi e libertà di fare ricerca