Il Governo Dini: una maggioranza "a tutti i costi"?