Sul monologo interiore ne "Les lauriers sont coupés": strutturazione sintattica e tessitura sonora