The recognition and mainly the effective protection of human rights are possible in the constitutional systems of democratic nations and in the regional systems (ECHR, EU, Inter-American Convention, etc.). These legal systems constitute a space of fundamental rights and freedoms, that tends to be open not only to the national citizenship. This prospective is the first step toward the citizenship of human rights, an inclusive citizenship that is able to give an answer to the changes brought by the phenomenon of immigration.

I diritti umani necessitano di un riconoscimento temporale e spaziale, di organizzazioni e di regole pensate e volute per la loro effettiva protezione, che ancora oggi dipende prevalentemente dai sistemi costituzionali degli Stati democratici e dai sistemi regionali (CEDU, UE, Convezione Interamericana, ecc.). Tali ordinamenti giuridici si configurano come uno spazio di diritti e libertà fondamentali tendenzialmente aperto al riconoscimento di una cittadinanza non soltanto nazionale né puramente identitaria. In tal senso nello spazio pubblico europeo un ruolo significativo ha avuto la Corte di giustizia dell’Unione Europea nella affermazione della cittadinanza europea. Prima della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, la Corte di giustizia dell’U.E., già alla fine degli anni Sessanta, in mancanza di un Bill of Rights scritto nei trattati istitutivi, creò un sistema di principi fondamentali non scritti costituiti dai diritti fondamentali, traendoli dalle tradizioni costituzionali comuni degli Stati membri e da alcuni trattati internazionali, quali la Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Al riguardo si può dire che proprio questo sistema di principî fondamentali è un caso esemplare di costituzionalismo meticcio, che, nel contesto europeo, costituisce il momento fondativo della cittadinanza europea.

Bonfiglio S (2014). Interpretazione costituzionale e cittadinanza inclusiva. LA CITTADINANZA EUROPEA, XI(2), 27-43.

Interpretazione costituzionale e cittadinanza inclusiva

BONFIGLIO, Salvatore
2014

Abstract

I diritti umani necessitano di un riconoscimento temporale e spaziale, di organizzazioni e di regole pensate e volute per la loro effettiva protezione, che ancora oggi dipende prevalentemente dai sistemi costituzionali degli Stati democratici e dai sistemi regionali (CEDU, UE, Convezione Interamericana, ecc.). Tali ordinamenti giuridici si configurano come uno spazio di diritti e libertà fondamentali tendenzialmente aperto al riconoscimento di una cittadinanza non soltanto nazionale né puramente identitaria. In tal senso nello spazio pubblico europeo un ruolo significativo ha avuto la Corte di giustizia dell’Unione Europea nella affermazione della cittadinanza europea. Prima della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, la Corte di giustizia dell’U.E., già alla fine degli anni Sessanta, in mancanza di un Bill of Rights scritto nei trattati istitutivi, creò un sistema di principi fondamentali non scritti costituiti dai diritti fondamentali, traendoli dalle tradizioni costituzionali comuni degli Stati membri e da alcuni trattati internazionali, quali la Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Al riguardo si può dire che proprio questo sistema di principî fondamentali è un caso esemplare di costituzionalismo meticcio, che, nel contesto europeo, costituisce il momento fondativo della cittadinanza europea.
The recognition and mainly the effective protection of human rights are possible in the constitutional systems of democratic nations and in the regional systems (ECHR, EU, Inter-American Convention, etc.). These legal systems constitute a space of fundamental rights and freedoms, that tends to be open not only to the national citizenship. This prospective is the first step toward the citizenship of human rights, an inclusive citizenship that is able to give an answer to the changes brought by the phenomenon of immigration.
Bonfiglio S (2014). Interpretazione costituzionale e cittadinanza inclusiva. LA CITTADINANZA EUROPEA, XI(2), 27-43.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/139096
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact