Prima e dopo la società aperta. Karl Popper, Socrate dell'era contemporanea