Quali e quante opportunità hanno i nostri bambini di entrare in contatto diretto con esperienze di disagio che coinvolgono loro pari che vivono in zone svantaggiate del paese di appartenenza e del mondo? Può e deve la scuola porsi come mediatrice per favorire una precoce sensibilizzazione verso tematiche drammatiche come quelle dei bambini soldato, dei bambini di strada, del lavoro minorile, etc.? La riflessione nasce dalla consapevolezza che determinati preconcetti nei confronti dello svantaggio si formano nei primi anni del processo di socializzazione e influenzano l’agire umano. Con la presente indagine esplorativa, che unisce ricerca e didattica, gli autori hanno voluto osservare/rilevare la "posizione" che alunni di scuola elementare assumono nei confronti di coetanei che vivono in situazioni di emarginazione e di disagio e verificare se, e in che misura, tali posizioni si modificano a seguito di un intervento educativo didattico speciale, incentrato su un percorso di informazione-formazione mirato

BOCCI F, LUPI M, CIARDI S, COLCERASA L, & OLMETTI PEJA D. (2010). "C'è tutto un mondo intorno": i bambini Parlano di disagio infantile. DIFFICOLTÀ DI APPRENDIMENTO, 16, n. 2, 191-210.

"C'è tutto un mondo intorno": i bambini Parlano di disagio infantile

OLMETTI, Daniela
2010

Abstract

Quali e quante opportunità hanno i nostri bambini di entrare in contatto diretto con esperienze di disagio che coinvolgono loro pari che vivono in zone svantaggiate del paese di appartenenza e del mondo? Può e deve la scuola porsi come mediatrice per favorire una precoce sensibilizzazione verso tematiche drammatiche come quelle dei bambini soldato, dei bambini di strada, del lavoro minorile, etc.? La riflessione nasce dalla consapevolezza che determinati preconcetti nei confronti dello svantaggio si formano nei primi anni del processo di socializzazione e influenzano l’agire umano. Con la presente indagine esplorativa, che unisce ricerca e didattica, gli autori hanno voluto osservare/rilevare la "posizione" che alunni di scuola elementare assumono nei confronti di coetanei che vivono in situazioni di emarginazione e di disagio e verificare se, e in che misura, tali posizioni si modificano a seguito di un intervento educativo didattico speciale, incentrato su un percorso di informazione-formazione mirato
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/142463
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact