Il buono, il brutto, il fascista: di cosa parlano gli spaghetti-western?