Roma, la produzione teologica e la vocazione universale del papato: note critiche