Alcune considerazioni sul cosiddetto mobbing