To explore the relationship between literature and political economy means to acknowledge the crucial role played by the novel in the appraisal of money in terms of both narrative theme and formal principle. The precociousness of drama in this context encourages constant reflection on literary forms as well as on the peculiarities of their cross-fertilization. The long eighteenth-century tradition provide sample grounds for the identification of the sources of the encounter between money and the novel. Yet, the critical investigation of this intersection must also include texts which may appear minor, marginal, and distant: it is precisely in texts such as these that money speaks its most powerful language.

Approfondire il rapporto tra la letteratura e l’economia politica significa riconoscere il ruolo cruciale svolto dal romanzo nella valorizzazione del denaro inteso come tema e come principio formale. In questa materia la precocità del genere teatro invita a una riflessione costante sulla peculiarità delle forme letterarie e sulla loro relazione. La lunga tradizione settecentesca offre un terreno fecondo per identificare il momento inaugurale che ha sancito l’incontro del romanzo con il denaro. Ma questa interazione va indagata secondo una prospettiva critica capace di includere anche testi che sembrano secondari, eccentrici o lontani: è lì che il denaro parla il suo linguaggio più efficace.

Spandri, F. (2014). Romanzo e denaro: alcune riflessioni metodologiche sul caso francese. KRYPTON, 4, 24-29.

Romanzo e denaro: alcune riflessioni metodologiche sul caso francese

SPANDRI, FRANCESCO
2014

Abstract

Approfondire il rapporto tra la letteratura e l’economia politica significa riconoscere il ruolo cruciale svolto dal romanzo nella valorizzazione del denaro inteso come tema e come principio formale. In questa materia la precocità del genere teatro invita a una riflessione costante sulla peculiarità delle forme letterarie e sulla loro relazione. La lunga tradizione settecentesca offre un terreno fecondo per identificare il momento inaugurale che ha sancito l’incontro del romanzo con il denaro. Ma questa interazione va indagata secondo una prospettiva critica capace di includere anche testi che sembrano secondari, eccentrici o lontani: è lì che il denaro parla il suo linguaggio più efficace.
To explore the relationship between literature and political economy means to acknowledge the crucial role played by the novel in the appraisal of money in terms of both narrative theme and formal principle. The precociousness of drama in this context encourages constant reflection on literary forms as well as on the peculiarities of their cross-fertilization. The long eighteenth-century tradition provide sample grounds for the identification of the sources of the encounter between money and the novel. Yet, the critical investigation of this intersection must also include texts which may appear minor, marginal, and distant: it is precisely in texts such as these that money speaks its most powerful language.
Spandri, F. (2014). Romanzo e denaro: alcune riflessioni metodologiche sul caso francese. KRYPTON, 4, 24-29.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/143569
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact