Dinamismo visivo e autoaffermazione femminile nel primo cinema sonoro americano