Emozioni e razionalità: oltre il modello 'antagonistico'