L’archeologia di genere e l’arte della guerra