Siviero. Meriti e opacità tra arte e nazismo