Nell’articolo bersaglio Mutamenti nei fondamenti della scienza cognitiva: una prospettiva riformista (GIP 2/2002) ho sostenuto – sviluppando alcune idee di Andy Clark e William Bechtel – che uno dei compiti principali che attende la scienza cognitiva teorica nei prossimi anni è l’innesto degli strumenti dalla teoria dei sistemi dinamici su una versione neurobiologicamente plausibile del modularismo computazionale e rappresentazionale. Nelle pagine che seguono rispondo ad alcune critiche che i commentatori dell’articolo hanno rivolto a questa tesi.

Marraffa, M. (2003). Ancora sui fondamenti della scienza cognitiva (risposte ai commenti). GIORNALE ITALIANO DI PSICOLOGIA, 30(3), 653-661 [10.1421/10107].

Ancora sui fondamenti della scienza cognitiva (risposte ai commenti)

MARRAFFA, MASSIMO
2003-01-01

Abstract

Nell’articolo bersaglio Mutamenti nei fondamenti della scienza cognitiva: una prospettiva riformista (GIP 2/2002) ho sostenuto – sviluppando alcune idee di Andy Clark e William Bechtel – che uno dei compiti principali che attende la scienza cognitiva teorica nei prossimi anni è l’innesto degli strumenti dalla teoria dei sistemi dinamici su una versione neurobiologicamente plausibile del modularismo computazionale e rappresentazionale. Nelle pagine che seguono rispondo ad alcune critiche che i commentatori dell’articolo hanno rivolto a questa tesi.
Marraffa, M. (2003). Ancora sui fondamenti della scienza cognitiva (risposte ai commenti). GIORNALE ITALIANO DI PSICOLOGIA, 30(3), 653-661 [10.1421/10107].
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/155691
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact