Considerazioni sugli erétai di Iasos. A proposito dell'epigrafe iasea inv. 3402