Elsa Morante tra memoria e immaginazione