""\\"This work deals with the evaluation of radon hazard in urban planning. According to the experiences developed in Europe and in the United States, we propose to associate the measurement of soil radon concentration at the minimum depth of 80 cm with the determination of soil gas permeability in order to calculate RP and RI radon indices. The values of these indices allow classifying the radon risk of a future building site and planning technical actions to reduce and control indoor radon levels. The application of this procedure to two test-sites (Valle della Caffarella and Parco della Resistenza) located in central Italy and characterised by different geological setting and bedrock, demonstrate that the introduction of the intrinsic permeability helps to better describe the level of risk, reducing the seasonal variability that affects measurements. With a precautionary spirit, we suggest that a correction coefficient should be employed to summer measurements in order to minimise the underestimation of soil radon and radon indices that is commonly observed in dry and warm periods. July and August RP indices should be multiplied by 2, whereas June and September values times 1.5. No corrections are needed for winter determinations when highest values are reached. \\"""

""\\"Questo contributo tratta della valutazione della pericolosità radon nella pianificazione territoriale. Sulla base delle esperienze maturate in Europa e negli Stati Uniti, si propone di associare le misure di concentrazione del radon nel suolo, effettuate alla profondità minima di 80 cm, con la determinazione della permeabilità ai gas del terreno, per il calcolo degli indici RP e RI. Il valore di questi parametri consente la classificazione del rischio in un sito dove è previsto un futuro sviluppo edilizio e la predisposizione preventiva d’accorgimenti tecnici per controllare i successivi livelli di radon indoor. L’applicazione di questo metodo a due siti-pilota (la Valle della Caffarella e il Parco della Resistenza) ubicati in Italia centrale e caratterizzati da diversi assetti geologici, dimostra che l’introduzione del parametro permeabilità aiuta a descrivere meglio il livello di rischio, riducendo la variabilità stagionale che interessa le misure. A scopo precauzionale, si suggerisce di moltiplicare per 2 gli indici RP ottenuti per le misure estive (svolte nei mesi di luglio e agosto) e per 1.5 quelli di giugno e settembre, così da evitare di sottostimare le concentrazioni di radon nel suolo e gli indici radon relativi a questi periodi, rispetto alle condizioni medie annue o ai massimi invernali.. . \\"""

Castelluccio, M., Giannella, G., Lucchetti, C., Moroni, M., Tuccimei, P. (2012). La classificazione della pericolosità radon nella pianificazione territoriale finalizzata alla gestione del rischio. Classification of radon hazard in urban planning focused to risk management. ITALIAN JOURNAL OF ENGINEERING GEOLOGY AND ENVIRONMENT, 2(12), 5-16 [10.4408/IJEGE.2012-02.O-01].

La classificazione della pericolosità radon nella pianificazione territoriale finalizzata alla gestione del rischio. Classification of radon hazard in urban planning focused to risk management

LUCCHETTI, CARLO;TUCCIMEI, Paola
2012-01-01

Abstract

""\\"Questo contributo tratta della valutazione della pericolosità radon nella pianificazione territoriale. Sulla base delle esperienze maturate in Europa e negli Stati Uniti, si propone di associare le misure di concentrazione del radon nel suolo, effettuate alla profondità minima di 80 cm, con la determinazione della permeabilità ai gas del terreno, per il calcolo degli indici RP e RI. Il valore di questi parametri consente la classificazione del rischio in un sito dove è previsto un futuro sviluppo edilizio e la predisposizione preventiva d’accorgimenti tecnici per controllare i successivi livelli di radon indoor. L’applicazione di questo metodo a due siti-pilota (la Valle della Caffarella e il Parco della Resistenza) ubicati in Italia centrale e caratterizzati da diversi assetti geologici, dimostra che l’introduzione del parametro permeabilità aiuta a descrivere meglio il livello di rischio, riducendo la variabilità stagionale che interessa le misure. A scopo precauzionale, si suggerisce di moltiplicare per 2 gli indici RP ottenuti per le misure estive (svolte nei mesi di luglio e agosto) e per 1.5 quelli di giugno e settembre, così da evitare di sottostimare le concentrazioni di radon nel suolo e gli indici radon relativi a questi periodi, rispetto alle condizioni medie annue o ai massimi invernali.. . \\"""
""\\"This work deals with the evaluation of radon hazard in urban planning. According to the experiences developed in Europe and in the United States, we propose to associate the measurement of soil radon concentration at the minimum depth of 80 cm with the determination of soil gas permeability in order to calculate RP and RI radon indices. The values of these indices allow classifying the radon risk of a future building site and planning technical actions to reduce and control indoor radon levels. The application of this procedure to two test-sites (Valle della Caffarella and Parco della Resistenza) located in central Italy and characterised by different geological setting and bedrock, demonstrate that the introduction of the intrinsic permeability helps to better describe the level of risk, reducing the seasonal variability that affects measurements. With a precautionary spirit, we suggest that a correction coefficient should be employed to summer measurements in order to minimise the underestimation of soil radon and radon indices that is commonly observed in dry and warm periods. July and August RP indices should be multiplied by 2, whereas June and September values times 1.5. No corrections are needed for winter determinations when highest values are reached. \\"""
Castelluccio, M., Giannella, G., Lucchetti, C., Moroni, M., Tuccimei, P. (2012). La classificazione della pericolosità radon nella pianificazione territoriale finalizzata alla gestione del rischio. Classification of radon hazard in urban planning focused to risk management. ITALIAN JOURNAL OF ENGINEERING GEOLOGY AND ENVIRONMENT, 2(12), 5-16 [10.4408/IJEGE.2012-02.O-01].
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/278527
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact