recensione a G. SFORZA, Studi Variazioni Divagazioni