Il risarcimento del danno industrialistico (nella specie per violazione della tutela dei marchi) è assoggettato alla disciplina dell’art. 125, comma 1, cod. propr. ind. Con quali deroghe rispetto al regime ordinario di risarcimento del danno? Con quali conseguenze, inoltre, sul 'quantum debeatur'? [Nota a sentenza: App. Napoli, 13 novembre 2013]