Il sistema informativo geografico su Roma denominato “Descriptio Romae WEBGIS ” è finalizzato sia a svincolare la consultazione delle fonti documentarie sulla città dall’accesso alle sedi in cui esse sono istituzionalmente conservate, sia a stabilire nuove relazioni e interconnessioni fra diverse serie documentarie. A tutt’oggi pensiamo che sia stato conseguito un risultato di notevole importanza scientifica, nel campo della organizzazione e diffusione delle conoscenze sull’argomento: l’insieme di dati e documenti sulla storia, l’architettura e l’archeologia della città possono finalmente trovare una sistematica collocazione dipendente dal luogo al quale ognuno di essi si riferisce; per tal via ogni edificio o luogo urbano, trasformato dal GIS in ‘oggetto grafico’ diventa ‘contenitore’ della di serie di documenti (quindi di insiemi di conoscenze) provenienti da sedi diverse, anche molto lontane fra loro, magari situate in città, stati o, addirittura, continenti diversi. Il nuovo strumento consente non solo la consultazione e disseminazione delle conoscenze su Roma, ma anche lo sviluppo di ricerche ‘trasversali’ su particolari tematismi riguardanti i mille aspetti della città storica (tipologia degli edifici, proprietà, autori dei progetti, numero di piani degli edifici, attività artistiche, scientifiche, produttive, ecc.), come pure la continua implementazione del Sistema, tramite l’immissione in esso di nuove schede. Considerata l’ampia diffusione nel nostro Paese di cartografia storica topograficamente attendibile, riteniamo che in un prossimo futuro il Sistema Informativo Geografico realizzato potrà trovare ampia diffusione con riferimento ad altri centri storici e ad altre finalità (amministrative, turistiche, ecc.). La prima formulazione del progetto, risale al 1998, epoca in cui nell’imminenza delle celebrazioni per il centenario di Roma capitale era stato avviato da Paolo Micalizzi (allora ricercatore presso la Facoltà di Architettura dell’Università Roma Tre) un progetto di ricerca dal titolo “Pianta di Roma per il Giubileo del 2000” che, appunto, prevedeva la realizzazione di un primo GIS sulla città storica. L’ultima fase della ricerca, riguardante il progetto “Ritratti di città un interno”, si è conclusa nel dicembre 2014, con la collaborazione della Sovrintendenza Capitolina (nella persona della dott.ssa Susanna Le Pera) e dell’Archivio di Stato di Roma (nella persona dell’attuale Direttore, dott. Paolo Buonora). Ulteriori rapporti di collaborazione sono stati stabiliti con l’Archivio Capitolino e il Gabinetto Nazionale per la Grafica.

Micalizzi, P., Buonora, P., Le Pera, S. (2014). Descriptio Romae webgis.

Descriptio Romae webgis

MICALIZZI, Paolo;
2014-01-01

Abstract

Il sistema informativo geografico su Roma denominato “Descriptio Romae WEBGIS ” è finalizzato sia a svincolare la consultazione delle fonti documentarie sulla città dall’accesso alle sedi in cui esse sono istituzionalmente conservate, sia a stabilire nuove relazioni e interconnessioni fra diverse serie documentarie. A tutt’oggi pensiamo che sia stato conseguito un risultato di notevole importanza scientifica, nel campo della organizzazione e diffusione delle conoscenze sull’argomento: l’insieme di dati e documenti sulla storia, l’architettura e l’archeologia della città possono finalmente trovare una sistematica collocazione dipendente dal luogo al quale ognuno di essi si riferisce; per tal via ogni edificio o luogo urbano, trasformato dal GIS in ‘oggetto grafico’ diventa ‘contenitore’ della di serie di documenti (quindi di insiemi di conoscenze) provenienti da sedi diverse, anche molto lontane fra loro, magari situate in città, stati o, addirittura, continenti diversi. Il nuovo strumento consente non solo la consultazione e disseminazione delle conoscenze su Roma, ma anche lo sviluppo di ricerche ‘trasversali’ su particolari tematismi riguardanti i mille aspetti della città storica (tipologia degli edifici, proprietà, autori dei progetti, numero di piani degli edifici, attività artistiche, scientifiche, produttive, ecc.), come pure la continua implementazione del Sistema, tramite l’immissione in esso di nuove schede. Considerata l’ampia diffusione nel nostro Paese di cartografia storica topograficamente attendibile, riteniamo che in un prossimo futuro il Sistema Informativo Geografico realizzato potrà trovare ampia diffusione con riferimento ad altri centri storici e ad altre finalità (amministrative, turistiche, ecc.). La prima formulazione del progetto, risale al 1998, epoca in cui nell’imminenza delle celebrazioni per il centenario di Roma capitale era stato avviato da Paolo Micalizzi (allora ricercatore presso la Facoltà di Architettura dell’Università Roma Tre) un progetto di ricerca dal titolo “Pianta di Roma per il Giubileo del 2000” che, appunto, prevedeva la realizzazione di un primo GIS sulla città storica. L’ultima fase della ricerca, riguardante il progetto “Ritratti di città un interno”, si è conclusa nel dicembre 2014, con la collaborazione della Sovrintendenza Capitolina (nella persona della dott.ssa Susanna Le Pera) e dell’Archivio di Stato di Roma (nella persona dell’attuale Direttore, dott. Paolo Buonora). Ulteriori rapporti di collaborazione sono stati stabiliti con l’Archivio Capitolino e il Gabinetto Nazionale per la Grafica.
Micalizzi, P., Buonora, P., Le Pera, S. (2014). Descriptio Romae webgis.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/289373
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact