Religione, mobilitazione collettiva, cambiamento storico: il caso georgiano