Tra continuità e innovazione: a proposito di un nuovo studio sulla poetica di Sidonio Apollinare