L’ordinamento didattico universitario “3+2”: una prima analisi dei sorprendenti voti di laurea