Lavoro a termine e a tempo indeterminato: una sottile questione di interpretazione del contratto collettivo