La religione come tecnica difensiva dell’identità soggettiva